COME FUNZIONA LA BIORISONANZA APPLICATA

Utilizzando le antiche conoscenze della medicina cinese e le più moderne conoscenze della fisica quantistica, dell’epigenetica, della teoria dei sistemi e della medicina occidentale, il metodo assembla in un sistema unico la rilevazione e la successiva correzione delle sostanze che creano un’interferenza nel sistema energetico della persona.


Ne consegue un progressivo e costante miglioramento dei sintomi, dovuto a una più corretta assimilazione dei nutrienti e ad una più corretta eliminazione delle tossine. 


A differenza della semplice agopuntura o di altre tecniche manuali volte a riequilibrare l’energia vitale della persona, NAET aggiunge al riequilibrio energetico una nuova “informazione” riprogrammando così la risposta corporea a una o più sostanze la cui frequenza è erroneamente interpretata dal cervello.


In che cosa consiste questa “informazione”? Esiste una legge naturale secondo cui tutti i processi organici di ogni essere vivente sono prima causati e poi controllati da oscillazioni elettromagnetiche di diversa frequenza, intensità, durata, e forma d'onda. Queste oscillazioni vengono continuamente emesse da ogni cellula vivente e si propagano con la velocità della luce, informando in ogni istante l'intero organismo del suo stato attuale e indicando quali meccanismi debbano essere messi in azione, per mantenerlo in salute. Potremmo paragonarlo ad un sistema informatico di feedback.


Tali segnali contengono una moltitudine di informazioni, che nel loro insieme costituiscono lo spettro specifico ed individuale del paziente. Ogni giorno l’organismo entra in risonanza con le frequenze che riceve dagli stimoli esterni, e questo aspetto è parte integrante della biorisonanza. 


La biorisonanza sfrutta le vibrazioni (onde elettromagnetiche) prodotte dalle cellule, per trattare i disequilibri del corpo. Si tratta di sistemi completamente naturali e privi di qualsiasi effetto collaterale. Un miglioramento della situazione biofisica dell'organismo, funge da supporto verso una graduale normalizzazione dei processi biochimici, a sostegno della guarigione del paziente.  




Tale condizione è possibile quando la differenza di fase delle oscillazioni è costante, e di conseguenza l’energia viene distribuita uniformemente e regolarmente. Questo movimento non è lento, sappiamo infatti che ogni cellula vivente si duplica ad una velocità altissima, cosi da sostituire quelle morenti, al ritmo di diversi milioni al secondo. 

APPROFONDIMENTI

Tutti i tessuti biologici e i componenti di tessuti biologici, possono ricevere, trasdurre e trasmettere vibrazioni elettriche, oscillazioni acustiche, magnetiche e termiche quindi tutto vibra, tutto oscilla sia nella materia visibile che in ciò che è invisibile ai nostri occhi.

Tutto ciò che è vitale comunica in un intreccio di frequenze e geometrie: dagli angoli dei legami atomici nelle molecole degli aminoacidi fino alle spirali del DNA tutto risponde a codici e progressioni geometriche eterne.

La biofisica ci insegna che siamo costantemente immersi in un insieme di oscillazioni elettromagnetiche che si distinguono tra loro per diversa frequenza, intensità, durata e forma d’onda, oltre che per la velocità; alcune hanno un movimento molto lento, meno di un Hertz (numero di oscillazioni al secondo), altre invece hanno un movimento più veloce, altre ancora, un movimento dell’ordine di migliaia (kilo), di milioni (mega) e di miliardi (giga) di Hz. 

Naet agisce proprio sulle oscillazioni elettromagnetiche del corpo umano, tralasciando gli aspetti chimici, in quanto è possibile testare e riequilibrare lo stato di salute di un essere vivente grazie alle emanazioni del suo stesso organismo. Il segreto consiste in un concetto meravigliosamente semplice: L’ARMONIA. 

Gli studi e le ricerche di diversi fisici, medici e biologi sulle oscillazioni hanno dimostrato che la salute è la condizione in cui tutte le funzioni degli organi e dei tessuti sono tra loro connesse armonicamente; è una condizione data da frequenze elettromagnetiche ordinate e coerenti. La nozione di coerenza è estremamente importante  in quanto è il principio alla base della terapia Naet; ripristinare la coerenza delle frequenze dei vari organi, tessuti o sintomi porta alla cancellazione di eventuali frequenze patologiche dell’organismo, lasciano che i meccanismi di autoguarigione del paziente procedano indisturbati. 

Questo sito web fa uso di cookies. Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli.

OK